Estratto di Vaniglia

Articoli del Blog

Cakes Lab – intervista alle autrici

2 Comments

Oggi vi parlo di un sito molto interessante: Cakes Lab – Taste&Taste. A raccontarcelo saranno proprio le autrici, Letizia, Natascia, Chiara, Elisabetta e Anna. Si tratta di un blog di sperimentazioni, di ricette e Contest avvincenti!
I Contest sono piccole sfide che un aspirante blogger fa prima con se stesso. Soprattutto diventano il sistema perfetto per incontrarsi.
Immaginate di ricevere un invito da una vicina di casa che ha deciso di organizzare la prima gara di torte del quartiere, sarebbe decisamente il momento perfetto per sfoderare la torta che mamma vi preparava quando eravate piccoli e che vi faceva trovare sul tavolo della cucina avvolta da un canovaccio pulito, pronta per essere tagliata e gustata dopo tanta fatica sui banchi di scuola.
Dopo essere stati a comprare tutto l’occorrente preparate il vostro piano da lavoro, siete di quelli che pesano tutti gli ingredienti prima o procedete man mano?
La torta è pronta, splendida e perfettamente lievitata, ha profumato tutta la casa, tanto da stanare i vostri figli dalle loro camere ma “No! Non è per voi!”, li fermate giusto in tempo e poi via, verso la gara di dolci.
Caspita!! di vicine capaci a cucinare ne avete parecchie, di tutte le età e, ci fate caso sentendole raccontare un po’ della loro vita fra un assaggio e l’altro, hanno anche provenienze diverse.
Non vincete ma, sorprendentemente, non ve ne andate a casa sconfitti perché avete la sensazione di esservi arricchiti moltissimo. Innanzitutto avete conosciuto persone nuove, che vi hanno portato nel loro mondo raccontandovi della loro vita e mostrando del vero interesse per la vostra. Poi avete imparato un sacco di ricette nuove da preparare alla vostra famiglia e vi sentite carichi di entusiasmo per questo!
I Contest online hanno un po’ lo stesso sapore, l’unica cosa che cambia è che i partecipanti vivono al di là dei loro pc.

È proprio grazie ad un Contest che ho conosciuto Cakes Lab – Taste&Taste, un blog nato dalla passione di cinque blogger, che unisce questo clima di scambio ad una delle mie più enormi passioni: i libri di cucina. Per l’esattezza libri di pasticceria che vengono selezionati e testati per capire fino a che punto le ricette che contengono riusciranno nelle ordinarie cucine di casa.

Vorrei però che fossero proprio le autrici di Cakes Lab – Taste&Taste a raccontarci il loro spazio nel web!

– INTERVISTA ALLE AUTRICI DI CAKES LAB –

Com’è nato Cakes Lab e di cosa tratta?

LETIZIA – Il Cakes Lab è nato in un giorno di primavera, avevo appena provato l’ennesima ricetta di muffins da un piccolo libricino preso in una libreria a Bolzano e ancora una volta il risultato era stato disastroso. Così ho pensato che sarebbe stato carino e soprattutto utile realizzare un progetto di larga diffusione per consigliare quali libri scegliere per non andare incontro a risultati fallimentari come quelli che avevo appena ottenuto. Nel giro di pochissime ore ho contattato alcune amiche blogger e in un vortice di messaggi su whatsapp è nato il Cakes Lab. L’idea di questo progetto è quella di scegliere ogni mese un libro di ricette, testarle e dare un giudizio non solo sulla qualità del risultato, ma soprattutto sulla qualità della spiegazione delle ricette e sulla loro esecuzione. Nel tempo ci sono state varie modifiche sull’assetto dello staff che ad oggi è composto da me, Letizia del blog Letizia in Cucina, Anna del blog In the mood for pies, Chiara del blog Ciliegine rosse e polpette piccanti, Elisabetta del blog Cakes & Co. e Natascia del blog Poesie di zucchero e farina.

Voi provenite da blog differenti e abitate in diverse parti d’Italia, avete unito le forze mosse dalla stessa passione per la cucina, vi siete mai incontrate di persona?

LETIZIA – Al momento non ci siamo ancora incontrate, ma sicuramente è una tappa fondamentale per il nostro staff! Siamo amiche virtuali da tempo, il prossimo passo è diventare anche amiche reali, anzi ci hai proprio dato un’idea, adesso dobbiamo solo decidere luogo e data!

ANNA – Purtroppo non ho ancora avuto modo di conoscere di persona le altre ragazze del gruppo, ma spero che ci sia presto un’occasione.

ELISABETTA – Io ho avuto il piacere di conoscere Chiara prima ancora di iniziare l’avventura del Cakes Lab, le altre le conosco solo virtualmente purtroppo, ma spero che ci sia presto un’occasione per incontrarci, magari organizzando un piccolo raduno del Lab.

CHIARA – Sì, io ed Elisabetta ci siamo incontrate in un paio di occasioni, perché oltre a fare tutte parte del Cakes Lab siamo anche nel gruppo delle Bloggalline, dove sono frequenti i raduni e gli incontri per conoscersi al di là del virtuale.

Ognuna di voi è approdata al web secondo il suo bagaglio d’esperienza, con le proprie aspettative e, soprattutto, le proprie ricette. Mi piacerebbe che, una ad una, mi raccontaste i vostri inizi nel mondo dei blog!

LETIZIA – Ho aperto il blog nel 2009, mi ero sposata da poco e avevo scoperto la passione per la cucina, ma il poco tempo a disposizione me l’hanno fatto abbandonare dopo poco tempo, nel 2013 poi ho deciso che era venuto il momento di riprendere in mano il mio vecchio blog e ricominciare a pubblicare i miei esperimenti culinari. La spinta iniziale è venuta da mio marito, testimone della mia recente passione per la pasta di zucchero e delle molteplici torte che preparavo in occasione di compleanni di parenti, ma soprattutto dei compleanni e dei complimese dei miei bimbi. Giorno dopo giorno però la pasta di zucchero ha lasciato spazio ad una gamma di ricette ed esperimenti molto più vasto!

ANNA – Il mio inizio nel mondo del blog è avvenuto per colpa di mia figlia che mi vedeva sempre consultare i vari blog di cucina e ogni volta mi diceva : “Mamma ma questo tu lo sai fare. Mamma ma tu questo lo fai sempre. Mamma perché non fai anche tu un blog?” Così senza dire nulla a nessuno ho aperto un mio piccolo blog, senza grandi pretese. (a casa mia l’hanno scoperto dopo qualche mese).

NATASCIA – Ho aperto il blog due anni e 5 mesi fa. Negli anni precedenti avevo l’hobby del decoupage e dello scrapbooking. La fotografia e la cucina  sono sempre stati la mia passione. Creavo splendidi album fotografici ritagliando e incollando le fotografie e decorandolo con le carte apposite e  i gadget. La svolta è stata quando oltre a fotografare noi e i paesaggi, ho cominciato a fotografare i miei piatti e le mie torte e le aggiungevo nei miei album a scrapbooking scrivendo la ricetta come promemoria per associarle a particolari momenti della nostra vita.
Poi ho scoperto il mondo del web, quando abbiamo acquistato il Pc per nostro figlio, e qui ho cominciato a cercare ricette e a stamparle forsennatamente. Qui mi sono accorta che queste ricette provenivano da blog scritti da donne anche comuni come me, mi hanno conquistato e ho cominciato a seguirle regolarmente. Infine, tutti i miei hobby hanno confluito qui, all’apertura del mio blog.

ELISABETTA – Io ho iniziato quasi tre anni fa e sinceramente quando ho scritto il mio primo post mai mi sarei aspettata che il blog si trasformasse in qualcosa di più di una semplice agenda on-line in cui appuntare le ricette che appena ho un po’ di tempo libero amo testare e inventare. Ed invece questo blog un pochino la vita me l’ha cambiata e in positivo. All’inizio non curavo minimamente la presentazione dei piatti, la grafica del blog, ma poi col passare dei mesi ho iniziato ad interessarmi di fotografia e di linguaggio html, scoprendo passioni che non pensavo nemmeno di avere e di crescere e imparare cose nuove in molti campi che esulano dalla preparazione dei piatti. Ho avuto modo così di prendere parte al progetto del Cakes Lab e a tante altre iniziative inerenti il mondo del food e della pasticceria in particolare, che è la mia grande passione. Ma la cosa migliore che mi è capitata in questi anni è sicuramente aver conosciuto persone nuove, blogger e non solo, che gravitano in questo mondo che si sono rivelati piacevoli compagni d’avventura e in alcuni casi anche cari amici.

CHIARA – Vengo da una famiglia dove tutti cucinano, mamma, papà e anche i nonni, tutti mi hanno trasmesso la cultura del buon cibo e soprattutto del prepararlo. Quando mi sono iscritta all’università ho conosciuto Viviana e visto questo amore comune per la cucina abbiamo deciso di aprire una pagina facebook dove condividere le nostre ricettine. Pian piano la pagina si è espansa e da sola ho aperto il blog…all’inizio era solo un quaderno virtuale in cui annotare le mie ricette, c’è stato qualche tira e molla, periodi in cui ero totalmente assente, ma poi da 3 anni a questa parte è diventato un mezzo per parlare di me, delle mie allergie e del mio rapporto con il cibo a 360°.

Vi ricordate, forse è difficile, qual è stato il primo libro di pasticceria che avete comprato?

LETIZIA – In realtà no, credo che il primo libro di pasticceria che ho avuto sotto mano fossero le ricette di mia madre appuntate su foglietti volanti. E ricordo molti, moltissimi ritagli di giornale, ho sempre conservato le pagine con le ricette che “da grande” avrei voluto provare, molte di quelle ricette sono ancora conservate in vecchi quaderni, chissà se prima o poi prenderanno forma nel mio blog.

ANNA – Il primo libro è stato senza dubbio Il manuale di Nonna Papera, che conservo ancora gelosamente. Essendo io la vecchietta del gruppo posso dire di avere una delle primissime edizioni.

NATASCIA – Il primo libro di pasticceria che ho avuto non l’ho comprato io. E’ un libro del 1978 che aveva mia nonna e si intitolava Pasticceria. Dolci in casa. Io ero molto piccola, avevo 10 anni, e nelle lunghe giornate invernali, quando la domenica andavo coi miei genitori a trovare mia nonna, ho sfogliato questo libro per ore e ore, attratta dalle fotografie di tutti quei dolci. Da qui, anche vedendo mia nonna, grande cuoca, mi è venuta la passione per la pasticceria e per i libri di cucina. Quando dopo 20 anni, mia nonna, dopo diversi problemi di salute per la vecchiaia, ha lasciato la casa per andare a vivere alla Casa protetta, questo libro me lo sono tenuto io. Ogni tanto ci riguardo e leggendo attentamente le ricette mi sono resa conto di quanto, la maggior parte,  sono ricette  improbabili e sbagliate. Ma è un ricordo da cui non mi separerei mai.

ELISABETTA – Oh si me lo ricordo benissimo il primo libro serio di pasticceria che ho comprato: Peccati di gola di Montersino. Me lo ricordo perché prima di fare una ricetta tratta da quel libro ho impiegato circa un anno, non mi sentivo mai all’altezza, poi un giorno mi sono buttata e ho preparato i croissant e da allora non ho più abbandonato quella ricetta.

CHIARA – Il mio primo libro di cucina era un libro sui muffin, non ricordo il titolo né dove l’ho messo, ma avevo imparato quasi tutte le ricette a memoria…c’erano una 30 di ricette di muffin, non quelli leziosi e stravaganti che si trovano oggi, niente di decorato o pomposo, ma soltanto ricette rustiche della tradizione inglese.

Potete illustrarci quali sono i vostri parametri critici quando testate una ricetta?

LETIZIA – La prima cosa che osserviamo è la reperibilità degli ingredienti, spesso ci siamo imbattute in ricette con una numero infinito di ingredienti davvero difficili da reperire, che già mettono in difficoltà l’utente medio. Poi ci atteniamo scrupolosamente agli ingredienti e al procedimento, nei minimi particolari, anche se, personalmente, non avremmo eseguito così la ricetta. A questo punto si valuta se il procedimento era spiegato bene, se abbiamo incontrato difficoltà nell’esecuzione e tutti i problemi che potrebbe riscontrare un pasticcere alle prime armi. Infine diamo anche un giudizio sul gusto e sul gradimento da parte di amici e famigliari!

ELISABETTA – Oltre al gusto sicuramente, per quanto mi riguarda, per essere valutata in maniera positiva una ricetta deve essere spiegata in maniera accurata. Inoltre tengo in considerazione anche la facilità con cui si possono reperire i vari ingredienti e gli strumenti necessari per la sua realizzazione. In fin dei conti noi testiamo libri che chiunque può acquistare e credo che quando ci si rapporti al grande pubblico l’autore di un libro debba tener conto anche di ciò. Nessuno si sente un grande pasticcere, ma penso che chi compra un libro di cucina e in particolare di pasticceria spera per lo meno, seguendo passo passo la ricetta, di riuscire a portare in tavola un buon piatto.

Cakes Lab è anche un luogo di Contest, vorreste spiegarci come funzionano i vostri Contest e come fare a partecipare?

Il nostro Contest si basa sul libro del mese che stiamo testando. Tra tutte le ricette contenute nel libro ne scegliamo una che si possa prestare a varie interpretazioni e proponiamo ai nostri lettori di rifarla senza variare le proporzioni degli ingredienti, ma dando indicazioni su quali variazioni si possono apportare alla ricetta. Quindi da un’unica ricetta, con tanta fantasia, molte blogger o appassionate di cucina creano la loro versione personalizzate della ricetta. Noi pubblichiamo nella nostra pagina e nel nostro gruppo FB le ricette pervenute e a fine mese valutiamo le proposte in base alla fantasia dell’autrice e all’appetibilità del piatto. La vincitrice del Contest viene poi invitata a unirsi per un mese al nostro Lab e anche lei ci aiuterà a testare il nuovo libro scegliendo una ricetta e pubblicandola nel nostro blog. Per partecipare è semplice, basta seguirci, ogni 3 del mese pubblichiamo la locandina con la ricetta da testare e poi via libera alla fantasia!

Che dire: grazie ragazze!!! E mi raccomando, partecipate numerosi al Contest di giugno!!

LETIZIA

Letizia di vogliadicucina.blogspot.it

Cakes Lab

Natascia di www.poesiedizuccheroefarina.ifood.it

 

Cakes Lab

Anna di www.inthemoodforpies.ifood.it

Cakes Lab

Elisabetta di www.cakesandco.ifood.it

Cakes Lab

Chiara di www.cilieginerosse.ifood.it

2 comments on “Cakes Lab – intervista alle autrici

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

1 2 3 4 5